GASCome evitare gli odiosi Conguagli

Come evitare gli odiosi Conguagli

I Conguagli rappresentano la costante del mondo Gas, ma esiste un modo molto semplice per ovviare a questo problema : L’AUTOLETTURA (+ 1)

L’ autolettura è l’unico modo per liberarti da conguagli costosi. E sì perché difficilmente un conguaglio è a tuo favore, nel 99% dei casi, sei tu che devi ancora soldi al fornitore.

Una soluzione tecnica la si sta cercando di attuare, sostituendo i vecchi contatori meccanici, con quelli digitali (più avanti approfondiamo) abilitati alla telelettura come per l’Energia .

Tornando ai conguagli, un altro fattore che ne è causa, è rappresentato dalla mancanza di comunicazione tra Cliente  e  Fornitore . Scrivere in fattura – “Entro la data X invia la lettura del contatore” – è facile, ma serve a poco, perchè poi accade sempre che presi da tutte le altre incombenze da sbrigare, ce ne si dimentica.

Ricevere un conguaglio costoso non è mai bello. In special modo quando arriva in momenti nei quali il Cliente sta già affrontando grosse spese: versamenti Iva, Iperf e chi ne ha più ne metta di tutta la parte fiscale che comporta l’avere una Azienda, metterci sopra anche un bel conguaglio Gas…
Conguaglio che poi con altissima probabilità non hai gli strumenti adatti per controllarlo leggere e manco qualcuno che lo verifichi per te.

A questo però puoi porre rimedio subito, scaricando la nostra Facile guida alla comprensione della bolletta Gas

Ma come si fa un’autolettura e quali numeri del contatore bisogna comunicare ??

Questo dipende da che tipo di contatore hai, se quello meccanico o quello digitale.

Immagine
Contatore Gas Meccanico

Se hai ancora questo modello, non devi fare altro che comunicare solo i numeri in nero.

Immagine
Contatore Gas Digitale

Se invece hai già quello digitale, la cosa è un pochino più complicata, perchè il modello non è unico, ce ne sono diversi. Ad esempio per questo nella foto per leggere i consumi, bisogna pigiare il tasto centrale. In teoria quando te lo hanno installato, ti avrebbero dovuto o lasciare un piccolo manuale o quanto meno mostrarti come fare l’autolettura. Ad onor del vero in rete puoi trovare anche dei video, ma io ho escluso di farne uno proprio perchè non tutti i contatori sono uguali.

Sopra, all’inizio ho scritto che su questo avrei approfondito e adesso lo faccio.

Come dicevo, quest’ultimi, sono tutti (o quasi) abilitati alla telelettura da remoto (come quelli dell’energia) , ma esiste un Ma !!
La lettura da remoto viene rilevata dal Distributore (l’azienda proprietaria delle tubazioni) , il quale poi la comunica al tuo fornitore. Il punto è che però i tempi di comunicazione del distributore , potrebbero non coincidere con quelli dell’invio fattura previsti dal tuo fornitore, di conseguenza se tu hai comunicato l’autolettura, allora la fattura ti arriverà con i dati che tu hai dato, altrimenti ti arriverà con un consumo stimato dal fornitore, che in seguito provvederà ad emettere conguaglio quando riceverà le letture dal Distributore.

Ma noi stiamo cercando la soluzione per evitare i conguagli, giusto ? Quindi come vedi comunicare la lettura torna sempre utile, anche per tenere traccia dei consumi ed intervenire subito se noti anomalie.

(+ 1 )

PREZZOGAS.IT , pur essendo solo un’Agenzia di Consulenza e non un fornitore, per far si che i nostri Clienti facciano l’autolettura, ha adottato una strategia molto efficace e che ci sta dando ottimi risultati.
Ad una settimana dal fine mese, inviamo tre email scadenzate come promemoria. Il Cliente ha 2 possibilità, o la invia al fornitore tramite l’area personale sul suo sito web oppure la invia a noi. Credimi, funziona.
Alcune volte ci capita anche di passare di persona.

Abbiamo terminato e come sempre ti invito a contattarmi se hai dubbi o domande, al riguardo di quanto scritto.

A Presto !!
PASQUALE AUTIERO

Categories: GAS Tags: , , , , , , , ,