GASVoce in fattura PCS – Come e quanto incide sul costo GAS e a cosa ti serve saperlo

Voce in fattura PCS – Come e quanto incide sul costo GAS e a cosa ti serve saperlo

In questo nuovo articolo, vado a spiegare una delle voci di costo sempre presente in qualsiasi fattura, sia dei clienti privati e sia delle aziende. Il PCS .

Non ti sto rivelando alcuna formula magica per risparmiare in bolletta, purtroppo non ce ne sono 😉 ..ma leggi ugualmente fino in fondo, perchè solo la conoscenza di ciò che paghi, ti può consentire di difenderti dalle continue truffe e di poter fare una scelta vantaggiosa per la tua azienda.

Che cos’è il PCS

PCS  è l’acronimo di Potere Calorifico Superiore ed in fattura è posto quasi sempre nella pagina di dettaglio costi. Magari qualche volta avrai anche chiesto una spiegazione, ma non l’hai ricevuta, quindi ci provo io.

Iniziamo col dire che viene misurato in MegaJoule , un’unità di misura come lo è il Metro o il Litro. In fattura viene espresso cosi, es. : 40,56 Mj/Smc (Megajoule x Standard metro cubo) . Quel valore non indica quanti mc hai consumato, ma il Calore che sviluppa 1 metro cubo di Gas , bruciando ad una determinata pressurizzazione e gradi C°.

Questo valore viene comunicato al tuo fornitore dal distributore di zona e che cambia a seconda della miscela dei Gas che compongono la materia. Varia anche da regione a regione , ma soprattutto cambia ogni mese.

Per ragioni di calcolo ed applicazione in fattura , è stato stabilito un valore unitario standard (PCS) di 38,52 Mj , che viene adottato sui listini di offerta dalla maggioranza dei fornitori di gas , poi come su detto, a seconda della zona viene calcolata la differenza ed applicata, in fattura al prezzo del GAS .

E’ meglio un PCS alto o basso ??

Al contrario di quanto puoi pensare, più quel valore cresce e si allontata dai 38,52 Mj , meglio é , perchè seppur cresce il suo valore anche in Euro, un maggior Calore permette di raggiungere le temperature che ci servono in modo più rapido, ottenendo cosi un risparmio di metri cubi bruciati.

Come viene applicato in fattura e quanto pesa sul prezzo

Per applicarlo in fattura, viene fatta una semplice operazione matematica in funzione dei consumi che ti vengono fatturati e il risultato valorizzato in Euro. Dargli un valore medio in euro, non è possibile, ma diciamo che in linea di massima, non supera i 2 centesimi.

La formula di calcolo è la seguente : PREZZO DEL GAS / PCS DI RIFERIMENTO (38,52)  X PCS EFFETTIVO (quello del mese indicato in fattura)

A cosa ti serve sapere del PCS

In fattura può essere indicato in un rigo a parte, oppure sommato al prezzo del Gas.
Questo , come sempre dico, dipende dal tuo fornitore. Quelli che lo sommano al prezzo del Gas commettono a parer mio un grosso errore:

  1. Prestano il fianco ai venditori truffaldini, che faranno leva su quella discrepanza per fregare il Cliente.

Questo è il motivo principe per il quale ad inizio post, ti ho chiesto di arrivare fino in fondo.

Abbiamo terminato e ti ringrazio per aver visitato il blog, nel caso tu abbia bisogno di ulteriori spiegazioni sull’argomento, non esitare.

A Presto !!
PASQUALE AUTIERO

 

Categories: GAS Tags: , , , , , , , , ,